scalo del granduca chef in cucina

Il nostro mondo

qualche parola su di noi

Il cuoco è un artista, è un individuo che lavora su tutti i sensi:
gusto, olfatto, vista, tatto e persino udito

Guillermo Rodriguez

Chef

Scalo del Granduca Il Pesce

Il Pesce

Lo Scalo del Granduca è innanzitutto cucina di pesce: colorati e freschi antipasti (un connubio tra verdura e pesce fresco), primi succulenti con la maggior parte della pasta fatta da noi e secondi di pesce così deliziosi che…

Scalo del Granduca La Carne

La Carne

Che dire di una tartare di manzo con tartufo scorzone e pecorino di fossa, di un hamburger di chianina da 200gr, di un filetto XXL da 300gr e di una gustosa tagliata di manzo?

Scalo del Granduca La Pizza

La Pizza

Le pizze allo Scalo del Granduca sono davvero uniche ed inimitabili. Viene lasciata lievitare naturalmente almeno 24 ore al fine di renderla fragrante e digeribile. Alle pizze tradizionali, bianche e rosse, si aggiungono le pizze speciali assolutamente da gustare.

Il Ristorante Pizzeria Scalo del Granduca è un punto di riferimento a Follonica per la cucina a base di pesce freschissimo, una grande varietà di piatti di carne ed i famosi piatti della cucina tradizionale maremmana. Conosciuto per i menu speciali XXL, i menù degustazione mare ed i menù per i più piccoli. Le sue squisite pizze sono preparate con impasto a lunga lievitazione che le rendono altamente digeribili e fragranti.

La cucina è a cura dello chef Paolo (anche presidente della Federcuochi di Grosseto), che spesso organizza corsi e degustazioni, iniziative rivolte agli appassionati dell’arte culinaria che hanno la volontà di imparare tutti i segreti dello stare ai fornelli per trattare gli ingredienti e cucinare piatti prelibati.

 

La nostra cucina segue due linee: una la troverete tutto l’anno senza variazioni e l’altra segue le stagioni e l’istinto. Quando Paolo è in giro a fare la spesa viene ispirato dai profumi, dai colori e dai sapori delle materie prime. Ed in quei momenti nasce l’idea, la ricetta magica, il piatto indimenticabile. Così il menù del giorno prende vita, cambia forma e nome ogni giorno, proponendo pietanze basate sui migliori ingredienti freschi disponibili sul mercato.

Il pane, i grissini, la pasta e la pasticceria sono fatti in casa al 100% (ogni componente viene cucinato in sede).

Ottima la selezione di vini locali e nazionali con grande varietà di bollicine e champagne.

E per restare sempre aggiornati sulle proposte di Scalo del Granduca, seguite la nostra pagina Facebook, dove pubblichiamo ogni giorno foto, ricette, offerte ed eventi in programma.

La Sala Grande

ambiente caldo e accogliente

La Sala Grande è un ambiente in grado di accogliere fino a 80 persone, oltre ad un gazebo esterno (periodo estivo) da 20 posti con vista sulla piazza centrale e la passeggiata di Follonica.
La sala si presta perfettamente anche ad occasioni come cerimonie, degustazioni e feste a tema considerando anche che nell’immediata vicinanza c’e’ la zona pedonale rende la location perfetta per compleanni e feste per ragazzi.
Comodissimo anche il prospiciente ed ampio parcheggio di Piazza Istria.
La Sala grande è dotata anche di monitor per la visione di eventi sportivi.
Ambiente climatizzato ed accessibile ai diversamente abili.

Scalo Granduca Sala Grande

La Saletta

ambiente curato ed intimo!

L’ambiente curatissimo ed intimo (venti posti) è uno spazio di ricercatezza e di comfort. E’ una location ideale per essere interamente riservata all’organizzazione di business lunch e di piccoli eventi come coffe break, party aziendali e piccole cerimonie.

Scalo Granduca saletta

IL NOSTRO STAFF

Paolo Santi

Paolo Santi

Chef - Presidente della Federcuochi Grosseto

Il punto di partenza è il rispetto della materia prima e l’amore per i sapori con il fine di creare nuovi equilibri e assonanze inattese, intorno al concetto di cucina sana e genuina.

Lilia

Lilia

Direttore di Sala

Tutto ciò che viene dalla nostra cucina è stato pensato con il cuore.

Piccolo Chef

Piccolo Chef

Assistente Chef

Mio padre ama molto cucinare. Io da piccolo ero convinto di chiamarmi “assaggia”.

Pin It on Pinterest

Share This